Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Onaosi, elezioni irregolari: depositato ricorso degli esclusi

Ma. Mu.
  • a
  • a
  • a

Detto e fatto. Dopo le avvisaglie dei giorni scorsi, con tanto di richiesta sia dei verbali dello scrutinio che dell'intera documentazione in vista di un possibile procedimento civile, l'esercito degli esclusi è passato definitivamente all'attacco. Stiamo naturalmente parlando delle recenti elezioni alla Fondazione Onaosi che, come noto, hanno portato al successo della lista denominata “Uniti per l'Onaosi”, con tanto di graduatorie provvisorie pubblicate nel sito dell'associazione stesso. Con l'inquietante ipotesi, avanzata dai non eletti (e non solo, visto che nell'elenco figurano pure due rappresentanti di lista), che ci siano state evidenti irregolarità nelle operazioni elettorali. E così a distanza di dieci giorni esatti dalla pubblicazione degli elenchi e quindi della proclamazione provvisoria dei vincitori, un pool di avvocati capitanato dal legale Francesco Cerotto ha depositato ricorso al comitato di indirizzo della Fondazione, primo passo verso l'impugnativa giudiziale della tornata elettorale conclusasi come noto il 2 luglio. “Che non potrà che essere un proforma, dal momento che appare scontato l'esito dello stesso da parte del nuovo comitato”, precisano alcuni esclusi. Ma che servirà ad aprire un solco decisivo in vista dell'apertura dell'iter successivo. La prima data da segnare in “rosso” è quella di sabato, quando lo scottante nodo verrà affrontato dal comitato di indirizzo, chiamato a nominare il suo consiglio direttivo (che a questo punto rischia di slittare). E sono ormai conosciuti i motivi dello scontro. Questioni delicate su cui gli elettori vogliono vederci chiaro. E al primo posto c'è sempre l'immotivata proroga dei termini per l'invio dei voti via posta, oltre ad alcune paventate irregolarità nelle successive procedure di scrutinio. Articolo completo nel Corriere dell'Umbria di mercoledì 20 luglio (CLICCA QUI)