Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Topi a spasso tra i rifiuti, allarme tra i residenti

Foto Principi

Maria Luce Schillaci
  • a
  • a
  • a

Un'intera famigliola di topi, tranquillamente a spasso tra il giardino dove giocano i bambini e i cassonetti per i rifiuti. Una vera e propria colonia di ratti lunedì 11 luglio ha fatto baldoria in via Lungonera Savoia, a Terni, tra i rifiuti lasciati a terra accanto ai cassonetti. L'emergenza rifiuti sta dunque degenerando e il risultato è il rischio che i roditori invadano la città. Ecco dunque che il sindaco ha emesso un'ordinanza per avviare la derattizzazione. Nel testo dell'atto si ordina “a tutti i proprietari di beni immobili di provvedere entro il 31 ottobre, con due trattamenti, alla derattizzazione dei luoghi che possono attirare i ratti. Con lo stesso atto si ordina poi al Sii di fare trattamenti nella rete fognaria di propria pertinenza”. In ogni caso, dopo l'annuncio, nei giorni scorsi, dell'attivazione di una task force per far fronte ai cumuli di rifiuti nelle vie, Asm e Comune si sono messi subito all'opera e i cassonetti apparivano più puliti, liberi dai tanti sacchetti straboccanti di rifiuti. Un buon risultato anche se è ancora presto per cantare vittoria. Meglio attendere qualche giorno per verificare il reale esito dell'iniziativa, anche perché i problemi ci sono ancora tutti: dai sacchetti abbandonati a terra alla questione delle isole ecologiche da smantellare: proprio per questo Comune e Asm hanno deciso di raddoppiare le squadre che si occupano dello svuotamento e della loro pulizia. Ma altri grossi problemi riguardano la raccolta differenziata "porta a porta" che stenta a decollare e il posizionamento dei nuovi contenitori all'interno dei palazzi, una questione che sta sollevando innumerevoli proteste. Articolo completo nel Corriere dell'Umbria di martedì 12 luglio (CLICCA QUI)