Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Aeroporto, voli per Cagliari verso l'aumento: fatica Bari

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Il volo Perugia-Cagliari tira. E in prospettiva potrebbe fare incrementare i voli Mistral air sulla Sardegna. Ci sono già stati “abboccamenti” in questo senso. Alla Sase considerano “ottimo” esordio per la rotta nel capoluogo sardo che sui primi 4 voli in partenza da Perugia ha registrato un load factor (fattore di assorbimento dato dal rapporto tra passeggeri e posti offerti) medio del 54%. Considerando che le vendite sono iniziate a giugno inoltrato è statisticamente un target centrato. E' invece sensibilmente più lento l'abbrivio dei collegamenti con la Puglia. Per questo la compagnia di Poste Italiane ha lanciato un'offerta sulla tratta Perugia-Bari, con tariffa per volare a luglio da 49,50 euro a tratta, tutto incluso (comprese tasse, bagaglio a mano ed anche bagaglio da stiva). Ma anche se i numeri sono all'inizio bassi, il biglietto che non è un low cost come Ryanair permette nella prima fase di assorbire le perdite. E di lanciare promozioni. Come è noto la compagnia aerea e l'Università di Perugia hanno inoltre recentemente firmato una convenzione che prevede una tariffa dedicata agli studenti di 60 euro a tratta, tutto incluso, sempre valida (anche in alta stagione) e senza limitazioni di posti. In crescita la rotta Lufthansa Perugia-Monaco di Baviera, operata al momento con una frequenza settimanale: gli ultimi voli hanno superato il 50% di riempimento. Da agosto il collegamento sarà bisettimanale con frequenze il giovedì e la domenica. Si consolida ed incrementa rispetto al 2015 anche il traffico sui collegamenti con Bucarest (operati da Wizz air con l'84% di load factor da giugno ad oggi), Bruxelles Charleroi (operati da Ryanair con oltre il 79% di riempimento) e Tirana (operati da Blu-Express con oltre il 65% di load factor). Numeri da record per le rotte Ryanair su Trapani (2 collegamenti settimanali) e Londra (6 frequenze settimanali a giugno e 7 a luglio), che nel periodo hanno registrato entrambe una media di riempimento del 92,5%, pari ad una crescita di circa 2 punti percentuali rispetto al 2015. Numeri in crescita che in parte attutiscono gli scossoni dati dall'abbandono di Ryanair di quattro rotte (tra qui Cagliari) e dei voli su Fiumicino di Alitalia. Articolo completo nel Corriere dell'Umbria di martedì 12 luglio (CLICCA QUI)