Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Monte Ingino, si può circolare: chiuso un solo stradone

Jacopo Barbarito
  • a
  • a
  • a

La chiusura degli stradoni del monte Ingino ha interessato il solo viale, dei nove presenti, che sale dalla prima Capeluccia. La decisione era stata presa per precauzione e sicurezza e interessa sia veicoli di qualsiasi genere (auto, biciclette, motorini, jeep) sia anche i pedoni, che in queste giornate pre estive stanno affollando i sentieri cittadini e in particolare gli 'stradoni' tanto cari del colle eletto per visitare il santuario che custodisce le spoglie incorrotte del santo patrono Ubaldo. Diversi episodi si sono verificati nelle ultime settimane di franamento della costa rocciosa della montagna, tanto che il giorno dei Ceri Mezzani un ragazzo è rimasto ferito proprio a causa del cedimento di parte della parete della montagna. (Leggi anche Ceri mezzani, due feriti per la caduta di san Giorgio). Altri franamenti più lievi anche negli ultimi giorni, tanto che appunto per precauzione, in attesa di ulteriori sondaggi, è stata decisa la chiusura della via. Nei prossimi giorni si attendono, dunque, dettagli sulla riapertura degli stradoni da parte degli uffici tecnici comunali.