Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Carroattrezzi passa sotto i varchi, multata proprietaria dell'auto

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Multa all'auto trainata dal carroattrezzi. Se la è vista elevare una professionista che vive a Orvieto, pronta ad impugnare il verbale davanti al giudice di pace valutando anche la possibilità di agire in altre sedi per vedere tutelati i propri diritti. All'origine di tutto, un guasto alla batteria dell'auto avvenuto lungo corso Cavour. Non avendo altre vie percorribili, il mezzo di soccorso ha oltrepassato il varco elettronico all'altezza del teatro Mancinelli transitando all'interno della Ztl, fino a piazza della Repubblica per poi uscire lungo via della Cava. Salvo poi vedersi notificare la contravvenzione. "Sconcertata - spiega la donna - ho rappresentato all'ufficio dei vigili urbani la circostanza, riferendo di poter documentare attraverso delle foto che la mia auto aveva sì oltrepassato la Ztl, ma trainata dal carro-attrezzi. Riferisco che posso documentare quanto asserito attraverso le foto e anche con una dichiarazione rilasciatami dal titolare della carrozzeria. Tutte le mie rimostranze restano prive di riscontro, così come viene rigettata la mia istanza di annullamento in autotutela. Motivo: il carro-attrezzi era autorizzato, la mia macchina trainata dal mezzo no. Ancora più paradossale che sul provvedimento di rigetto si scriva che io, proprietaria dell'auto, avrei dovuto chiamare i vigili e riferire loro che la macchina, trainata dal carroattrezzi, avrebbe fatto ingresso all'interno della Ztl. Nel provvedimento di rigetto della mia istanza, non si fa riferimento ad alcuna normativa del codice della strada che impone a un cittadino di conoscere le strade percorse dai mezzi di soccorso attivandosi, di conseguenza, per dare avviso alle autorità competenti".  Articolo completo nel Corriere dell'Umbria di sabato 7 maggio (CLICCA QUI)