Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Torna "Coloriamo i cieli", la kermesse degli aquiloni

Alice Guerrini
  • a
  • a
  • a

Torna “Coloriamo i cieli” manifestazione dal sapore internazionale che quest'anno in occasione dei suoi 25 anni propone un ritorno al colore. La tre giorni è stata presentata giovedì 28 aprile nella sala multimedia del Consiglio regionale dal vicesindaco di Castiglione del Lago Romeno Pippi dall'assessore alla cultura Ivana Bricca, dalla presidente del Consiglio regionale Donatella Porzi e da Andrea Smacchi, presidente della prima Commissione consiliare di palazzo Cesaroni. Da venerdì 29 aprile fino a domenica 1 maggio (guarda le foto dell'edizione 2015) l'ex aeroporto Eleuteri e i cieli di Castiglione del Lago si coloreranno grazie a questo appuntamento che dal 2011 come ha ricordato il vicesindaco Pippi si fregia del riconoscimento ufficiale di "Patrimonio d'Italia per la Tradizione" assegnato dal Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del turismo. “Coloriamo i cieli è un evento di risonanza regionale, nazionale e internazionale. E' la festa delle famiglie – ha spiegato Pippi - e dà la possibilità di vivere le bellezze paesaggistiche e culturali del nostro territorio”. Una manifestazione del Trasimeno e dell'Umbria più in generale in grado di coinvolgere associazioni e produttori locali per esaltare tradizione e tipicità che “quest'anno ritorna al colore – come ha detto l'assessore Bricca – elemento che ritroviamo in tanti appuntamenti tra cui “Coloriamo la pace” previsto per oggi alle 17,30 che vedrà protagonisti i bambini delle scuole primarie e dell'infanzia”. Ma il colore torna anche in “Color mob” e “ ” evento a cura dei Vigili del Fuoco di Perugia. “Credo che la ricchezza umbra, composita e anche frammentata, sia – ha spiegato Donatella Porzi - un grande valore aggiunto che fa della nostra regione uno dei territori più belli. Coloriamo i cieli è sempre un esempio di sistema virtuoso fra pubblico e privato, dove tutti sono coinvolti e stanno insieme per valorizzare il territorio”. Tra le novità di quest'anno anche il progetto "Europa per i Cittadini” sviluppato dal Laboratorio del Cittadino in collaborazione con il Comune e dedicato al diritto di cittadinanza che porterà a Castiglione oltre 180 visitatori europei. Valorizzato anche l'Acquario dove per l'occasione sarà allestito il “Planetario” ma non mancheranno poi i tradizionali laboratori e grazie a serate dedicate alla musica e mostre nella manifestazione è pienamente coinvolto anche il centro storico. Il consigliere Smacchi ha concluso parlando di un salto di qualità per “Coloriamo i cieli” avvenuto grazie a un evidente impegno, constante nel tempo.