Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

"Trasimeno lake web", nasce a scuola nuovo portale internet

Alice Guerrini
  • a
  • a
  • a

Nasce il portale d'informazione “Trasimeno lake web”, ma la vera notizia è che a realizzarlo sono stati gli alunni del programma “Erasmus plus ka1" dell'istituto tecnico economico di Magione. A seguirli in questa esaltante avventura è stato Alessandro Palazzetti, esperto di grafica e web design del Centro studi Città di Foligno, e l'insegnante di economia aziendale Luigia Melcarne. L'istituto omnicomprensivo di Magione ha partecipato con questo progetto alla prima edizione del concorso “Crowddreaming: i giovani co-creano cultura digitale”, avente come tema che cosa significa essere italiani nell'era globale, organizzato da School diculther e ministero dell'Istruzione, dell'università e della ricerca. Tra gli oltre 87 lavori che sono stati presentati da scuole di tutta Italia di ogni ordine e grado, quello degli alunni di Magione è stato scelto tra i 39 che saranno utilizzati per creare “Il monumento digitale”. Nel portale progettato e realizzato dai ragazzi sono presenti informazioni raccolte ed elaborate dagli stessi studenti relative alla storia, alla cultura, agli eventi e alla tradizione del territorio che fa riferimento al comprensorio del Trasimeno. L'idea di fondo è quella di uno spazio aperto a tutti corredato di video, interviste e foto. Ciliegina sulla torta del progetto che ha accompagnato il portale al concorso, è stata la creazione di un video su una riuscitissima canzone rap, dal titolo “L'Italia in rima”, scritta e cantata da uno degli studenti. “I ragazzi della seconda A, quarta A, quarta B e quinta A - spiega l'insegnante Melcarne - hanno creato il portale web nell'ambito del percorso di alternanza scuola-lavoro uno spazio aggiornabile e implementabile nel corso del tempo”. All'interno del sito è possibile trovare anche informazioni sui ragazzi che lo hanno realizzato, sulla scuola, una mappa interattiva del Trasimeno, oltre a interviste esclusive realizzate in aziende del territorio o a personaggi storici come quella alla signora Zebina, una delle 18 abitanti di Isola Maggiore che ha raccontato la nascita e crescita del tradizionale “pizzo d'isola”. “Grazie a questo progetto - conclude la professoressa - gli alunni hanno avuto modo di sviluppare diverse competenze e soprattutto hanno lavorato insieme, collaborato per un obiettivo comune: la valorizzazione del territorio attraverso una crescita persole”. Il link del sito è www.trasimenolakeweb.altervista.org.