Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Strada piena di buche e via vai di auto: proteste dei residenti

Euro Grilli
  • a
  • a
  • a

"La sera spesso c'è un via vai di macchine: gli automobilisti arrivano, si fermano, si appartano e poi se ne vanno. Si dice che siano state trovate anche siringhe. Nessuno viene, nessuno controlla, la piazzetta e la strada sono piene di buche, di erbacce, sono abbandonate. La via finisce in pratica in un campo o poco più. Ma siamo cittadini di serie B? Perché il sindaco non mette mano a questa situazione?". Gli interrogativi sono di un eugubino che ha la sua azienda lungo via Benedetto Croce, le risposte le attendono da anni tutti gli abitanti della parte finale della strada che si snoda nell'immediata periferia urbana, non distante dal centro, nella parte est della città dove ci sono diverse aziende, ma anche tantissimi palazzi condominiali e villette a schiera. E' una via abitata, viva, piena di iniziative, eppure lasciata per lunghissimi tratti al completo abbandono fino alla biforcazione finale con un vecchio cartello di divieto d'accesso che sta ad indicare che la strada, in pratica, finisce lì prima di dividersi verso un gruppo di palazzi a sinistra, e verso la campagna a destra. Stradelli dove non si potrebbe transitare, ma dove in realtà tutti passano mettendo a rischio semiassi, sospensioni e pneumatici della propria auto. Via Benedetto Croce è davvero ridotta male. Non ci sono una, due, tre buche: è tutta un cratere con sprofondamenti anche di diversi centimetri dove acqua e fango insistevano anche mercoledì 6 aprile dopo due giornate di sole e temperature primaverili. Articolo completo nel Corriere dell'Umbria di giovedì 7 aprile (CLICCA QUI)