Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Capriolo soppresso, scontro tra ospedale e animalisti

Capriolo salvato dai vigili del fuoco

Jacopo Barbarito
  • a
  • a
  • a

Era stato chiamato in causa da alcuni animalisti, che parlavano di “responsabilità per un capriolo soppresso a seguito di una zampa rotta”. Ma ora l'ospedale veterinario universitario risponde subito per le rime: “Intanto l'ospedale ha un servizio di pronto soccorso h24 operante 365 giorni all'anno. Il servizio è supportato dal servizio di anestesia e chirurgia d'urgenza, sempre reperibile. Si aggiunge per chiarezza, che il momento più opportuno per eseguire un intervento su un animale lo stabilisce il veterinario. Nel caso in esame, al momento del ricovero e nelle ore successive, erano evidenti i segni dello shock con alterazioni dello stato di coscienza. Il quadro clinico, pertanto, non era compatibile con l'anestesia generale. I problemi dell'animale andavano ben oltre la semplice zampa rotta e richiedevano la terapia intensiva antishock e di supporto respiratorio a cui il paziente è stato prontamente sottoposto. Purtroppo la risposta alla terapia è stata insufficiente”.