Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Donna affetta da patologia tumorale, cranio ricostruito

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Primo intervento chirurgico interaziendale ed interdisciplinare all'ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia. L'equipe composta da specialisti della azienda ospedaliera  e dell'Usl Umbria 1 ha effettuato un intervento di alta complessità su una donna umbra di 62 anni affetta da una grave patologia tumorale cranica. L'intervento è stato eseguito giovedì 31 marzo e, a distanza di 48 ore, i sanitari hanno comunicato con una nota dell'ufficio stampa dell'azienda ospedaliera, che le condizioni della paziente sono buone. “La donna è vigile, interagisce con familiari e personale sanitario e si alimenta spontaneamente”, è scritto nel comunicato. L'equipe si è avvalsa dei chirurghi plastici - dottoressa Elisabetta Pataia dell'azienda ospedaliera e dottor Marino Cordellini dell'Usl 1, che hanno collaborato con i colleghi della struttura complessa di Neurochirurgia diretta dal dottor Corrado Castrioto. L'intervento della durata di 5 ore, presentava difficoltà del massimo livello. Dopo l'attività dei neurochirurghi, assistiti dall'anestesista Anna Boanelli, si è infatti reso necessaria una lunga attività ricostruttiva per ripristinare la copertura cranica. La procedura eseguita dai chirurghi plastici ha avuto un finalità salvavita, assicurando ai delicati organi intracranici una adeguata copertura, con conseguente rapida ripresa delle condizioni generali della paziente.