Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Polizia municipale, bloccata assunzione di un nuovo vigile

Il comandante Mario Rubechini

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Il Comune di Tuoro chiede la risoluzione delle questioni burocratiche che impediscono l'assunzione di un nuovo vigile da inserire nella pianta organica del comune lacustre ma funzionale a tutta l'area del Trasimeno nord-est in conseguenza della convenzione intercomunale firmata con Magione e Passignano. "Abbiamo assoluta necessità - fa sapere Patrizia Cerimonia, sindaco del comune di Tuoro - di coprire il posto vacante che abbiamo in pianta organica da gennaio 2015 per il servizio di polizia municipale. Per le nuove disposizioni del Governo questa figura può essere reintegrata solo utilizzando il personale di polizia provinciale attualmente in esubero ma, problemi normativi e procedurali, impediscono di fare questa assunzione a tempo indeterminato. Riteniamo che per risolvere la situazione che stanno vivendo i dipendenti della polizia provinciale, a cui va tutta la nostra solidarietà, sia improrogabile semplificare l'iter per il loro trasferimento in altri Enti". "La convenzione fatta tra i comuni di Magione, Tuoro e Passignano – prosegue – ha avuto riscontri positivi di cui siamo molto soddisfatti ma la carenza di personale è un dato innegabile". Attualmente la pianta organica della polizia municipale, per i tre comuni, è di quattordici unità più il comandante Mario Rubechini che spiega: "In rapporto al numero di residenti e al territorio – 25.000 abitanti su 266 chilometri quadrati  – siamo molto al di sotto dei parametri stabiliti dalla Regione. Per questo è indispensabile che almeno si possa procedere a questa assunzione anche in previsione dell'aumentato carico di impegni in vista dell'estate".