Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

In 1.800 per un posto da netturbino

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Dalla laurea al concorso per otto posti fissi da netturbino a Terni. Erano oltre 1.800 i candidati alla preselezione che si è tenuta mercoledì 10 marzo alla caserma Gonzaga di Foligno. Attraverso un test psicoattitudinale, è stata effettuata una prima scrematura dalla quale uscirà di scena la stragrande maggioranza dei candidati: solo poche decine accederanno alle prove, tra cui quella pratica. Tante le storie da segnalare, tra queste quella di Andrea, diplomato al tecnico industriale, tifoso delle Fere, che vorrebbe andare a vivere per conto suo: “A casa lavora solo mio padre, questo posto all'Asm per me sarebbe come vincere al Superenalotto”. “Per carità, niente fotografie, non mi mettete nei guai - è il racconto di un altro candidato -: ho un lavoro part time e se il capo sa che sono venuto qui non so che mi succede, è un dittatore; non ci voglio nemmeno pensare, ho due figli piccoli da mantenere”. Articolo completo nel Corriere dell'Umbria di giovedì 10 marzo a cura di Alfredo Doni (CLICCA QUI)