Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Volontari in azione per ripulire il sentiero del Tevere

Aldo Spaccatini
  • a
  • a
  • a

Gli atti vandalici sono purtroppo all'ordine del giorno, ma è anche carente la sensibilità nei confronti dell'ambiente, come testimoniano le discariche abusive che si possono trovare in diverse zone del territorio di Todi. Per fortuna, però, si registrano anche lodevoli iniziative di giovani che invece cercano di restituire l'originale fascino a zone troppo a lungo trascurate. L'ultima iniziativa in tal senso riguarda un gruppo di volenterosi che hanno ripulito il sentiero che collega Pian di San Martino a Pontecuti, costeggiando il corso del Tevere. Un sentiero sterrato che costeggia le rive del fiume e che è molto frequentato. L'area interessata, posta all'interno del parco fluviale è una delle più suggestive dal punto di vista naturalistico, nello specifico quella della Pizzichina (toponimo dovuto alla presenza di fonti sulfuree) e del Tever Morto, così detto per il fatto che il fiume sembra quasi privo di corrente. Con un appello lanciato su facebook dal gruppo Todi pulita, il promotore Walter Nilo Ciucci è riuscito a mettere insieme un drappello di volontari che in poche ore hanno raccolto più di 15 sacchi di immondizia, provvedendo anche alla riapertura dei tratti più ostruiti dalla vegetazione. L'operazione di ripulitura, alla quale hanno preso parte Alessio Cascianelli, Nicola Sargeni, Domenico Pizzichini, Charlie Shaw, Maurizio Re e Paolo Ruspolini, proseguirà sabato 12 marzo al fine di ridare decoro all'intero percorso prima dell'arrivo della primavera.