Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Allarme per la scomparsa della lupa col microchip

Kira, lupo cecoslovacco scomparso

Jacopo Barbarito
  • a
  • a
  • a

É allarme per la scomparsa della lupa Selana, che nel dicembre scorso era stata catturata, munita di collare satellitare e reimmessa nel suo habitat sui Monti Sibillini. La sofisticata attrezzatura, di cui era stata dotata, non trasmette più da settimane (dal 19 gennaio). La denuncia della scomparsa del segnale é stata fatta dagli stessi studiosi del progetto e dal Parco nazionale dei Sibillini. Cosa é successo? Il doloroso sospetto che riaffiora è quello del bracconaggio. Nel sito dal quale era partito l'ultimo segnale di Selana, sul versante marchigiano del Parco, gli uomini del Corpo Forestale delle Marche hanno rinvenuto alcune carcasse di animali e scoperto un'area per la caccia di frodo. La stessa Forestale, al termine di accurate indagini, ha eseguito un arresto (ai domiciliari) su mandato della procura di Macerata, per il presunto responsabile di atti di bracconaggio, trovato in possesso di una quarantina di fucili (alcuni deinquali senza numero di matricola) e strumentazioni non consentite per la caccia. Molta curiosità aveva suscitato la vicenda di questa lupa anche sui social network. Le telecamere del parco avevano ripreso Selana mentre si ricongiungeva al suo branco e il video avevra fatto registrare quasi 900mila contatti. Amaro il commento, postato nella pagina Facebook del Parco: “La scomparsa di Selana non è stata comunque vana: grazie a lei ed al suo collare satellitare è stato fatto un passo importante per la lotta al bracconaggio”.