Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Avifauna, il Trasimeno è di “importanza internazionale”

Il gruppo di ornitologi

Eleonora Sarri
  • a
  • a
  • a

Il lago Trasimeno si conferma zona umida di “importanza internazionale”. Lo dicono i dati in possesso degli ornitologi che la hanno compiuto i rilievi per il 29° censimento internazionale degli uccelli acquatici. Secondo i dati resi noti dal censimento 2016 è risultato che il Trasimeno viene scelto per lo svernamento da 30 specie di uccelli, per un totale di 23.783 individui. LEGGI Il Trasimeno regala altre meraviglie, avvistato lo svasso dal collo rosso LEGGI Trasimeno habitat ideale, avvistato raro volatile Un numero questo, rendono noto gli ornitologi, “molto più basso dei massimi storici osservati in passato: circa 75mila individui nel 2003 e 80mila nel 2004”. La flessione è imputabile soprattutto al crollo della folaga e delle anatre di superficie. Per quattro specie però (moretta tabaccata, airone bianco maggiore, airone cenerino e garzetta) i valori di quest'anno rappresentano le consistenze invernali massime mai osservate. Per tre specie (cormorano, moriglione e moretta tabaccata) inoltre sono stati registrati valori superiori alla soglia che qualifica una zona umida di importanza internazionale per queste specie. Infine per 5 specie (airone bianco maggiore, airone cenerino, garzetta, folaga e svasso maggiore) la consistenza è superiore al valore-soglia che individua i siti di importanza nazionale.