Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Liste d'attesa, per una mammografia servono 2 anni e mezzo

Antonio Mosca
  • a
  • a
  • a

Il cronista si presenta in farmacia e chiede di prenotare un'elettromiografia in ospedale. La risposta è raggelante: il primo appuntamento utile a Terni è a febbraio del 2017. Va ancora peggio se il paziente, è proprio il caso di dirlo, è una donna. Per una mammografia, con tanto di visita senologica compresa, bisogna aspettare il 2018. Tre anni di attesa incrociando le dita o, come fa la stragrande maggioranza delle interessate, si va da un privato. E la strada diventa pressochè obbligata per chi deve eseguire una colonscopia o un'ecografia cardiaca. Nel primo caso c'è da attendere fino a marzo 2017 mentre nel secondo nessun appuntamento è prenotabile al computer nel 2016. Cosa che accade anche per le visite tiroidee, segno che questa patologia è ormai endemica nella Conca ternana. Per una Moc, la mineralometria ossea computerizzata, i tempi di attesa sono invece di un anno e mezzo e di 11 mesi per un'ecocolordoppler cardiaca. Tempi biblici anche per visite nefrologiche e interventi chirurgici al tunnel carpale mentre si è più fortunati, dal punto di vista delle attese, se si ha bisogno di una lastra, di una semplice ecografia o di una visita dall'otorino. Anche per eseguire una densitometria ossea ad ultrasuoni basta presentarsi all'Usl il 23 gennaio, ma se lo stesso esame viene eseguito ai raggi x allora occorre pazientare sino al settembre del prossimo anno. Leggi anche: Liste d'attesa accorciate con la richiamata automatica e il numero unico