Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Giubileo, santuario di Montemelino inserito tra i percorsi

Alice Guerrini
  • a
  • a
  • a

Al suo interno racchiude una piccola grotta, in cui vi è posta la statua dell'Immacolata di Lourdes. E' il santuario di Montemelino che il cardinale, monsignor Gualtiero Bassetti, ha inserito nei percorsi del Giubileo. Una decisione molto importante per la piccola frazione del comune di Magione che rende orgogliosa sia la popolazione sia il parroco don Paolo Ianni che sottolinea “sarà un anno impegnativo che vedrà il santuario meta di molti pellegrinaggi, ma anche luogo di incontro e aperto per vivere le parole del Papa ‘una chiesa chiusa non è una chiesa'. Stiamo lavorando all'organizzazione di giornate dedicate ai giovani, agli anziani, alle famiglie, ma non solo”. Un importante riconoscimento quindi per la piccola chiesa di Montemelino che sarà tra i luoghi di pellegrinaggio e di indulgenza per l'anno Santo insieme alle cattedrali di Perugia e Città della Pieve, alle chiese di Montescosso, della Madonna dei bagni, alla chiesa parrocchiale di Marsciano e alla cappella dell'ospedale Santa Maria della Misericordia. “Il santuario di Montemelino – spiega il delegato alla cultura, nonché storico Vanni Ruggeri – edificato a partire dal 1865 con il contributo dei parrocchiani e grazie al mecenatismo del conte Francesco Conestabile Della Staffa e di suo figlio Giancarlo, ha saputo ben intercettare la svolta storica di metà Ottocento legata al rinnovato fervore mariano. Al suo interno conserva un imponente ciclo di affreschi e decorazioni, opera del pittore Umberto Gualaccini, ma soprattutto, in corrispondenza del lato destro del transetto, la Grotta di Lourdes, riproduzione in scala della grotta di Massabielle, che ospita la statua della Vergine. Il suo inserimento tra i percorsi del Giubileo costituirà un'occasione privilegiata per la riscoperta di luoghi, spazi e itinerari del sacro che hanno contraddistinto a lungo il vissuto religioso della nostra comunità, oggetto di un incontro di studio, di approfondimenti storico-artistici e di percorsi tematici appositamente studiati”.