Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

"Aggiungi un pasto a tavola": torna l'iniziativa per il diritto al cibo

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Diciotto regioni, 300 città, 1.000 postazioni, 3.000 volontari per dare almeno "Un pasto al giorno" alle oltre 41.000 persone che ogni giorno siedono alla tavola della Comunità Papa Giovanni XXIII in Italia e in 36 Paesi del mondo. Mentre Expo 2015 porta avanti grandi temi universali come la lotta alla fame nel mondo, allo spreco alimentare e la sostenibilità ambientale, la Comunità, nata grazie a Don Oreste Benzi nel 1968, vuole essere quel grimaldello capace di aprire le menti, scuotere le coscienze e sensibilizzare ai problemi legati all'ingiustizia della morte per fame che affliggono ancora oggi – nel 2015 – oltre 800 milioni di persone nel mondo. Salvare i fratelli dalla povertà e dalle ingiustizie, garantendo dunque almeno un pasto al giorno alle oltre 41.000 persone che quotidianamente siedono alla tavola della Comunità. In Umbria sarà possibile il 26 e 27 settembre, lasciando una donazione nelle oltre 20 postazioni che saranno presenti tra Perugia e Terni (per trovare la più vicina basta consultare il sito www.unpastoalgiorno.org). In cambio della donazione, i volontari consegneranno una confezione di pasta, donata anche quest'anno dalla Divella. La pasta non è una scelta casuale: ricevuta la confezione si potrà scegliere di lasciarla ai volontari: in questo modo verrà immediatamente destinata ad associazioni italiane vicine ai più poveri o inserito nei pacchi alimentari destinati alle famiglie in difficoltà. Chi volesse partecipare all'iniziativa collaterale per la divulgazione del progetto sul web, potrà scattare una fotografia e postarla utilizzando l'hashtag #AggiungiUnPastoAtavola: un ulteriore strumento per fare passaparola in rete e raccogliere fondi per i progetti portati avanti dalla Comunità.