Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Cacciatori, in 28.000 per la preapertura: si spara dal 2 settembre

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Fino al 2002 erano qualcosa in Umbria come 40.987 unità. Ora anche nella nostra Regione - da sempre a forte vocazione per caccia e pesca - il numero sta diminuendo sempre di più: 29mila nel 2014 mentre il 2 settembre prossimo potranno cacciare in 28.500. Di questi 20.000 sono della provincia di Perugia e 8.500 della provincia di Terni. Numeri in calo complice la crisi economica, il costo della stagione venatoria e anche un lento ricambio generazionale. Il 2 settembre sarà l'inizio della fase di preapertura della caccia suddivisa in tre giornate: il 2 settembre (dalle ore 6.15 alle ore 19.30) e poi le domeniche del 6 e del 13 settembre (l'orario consentito è fino alle 13). Bisognerà aspettare per l'apertura generale il 20 settembre quando si potrà cacciare dall'alba al tramonto. Ai cacciatori, durante la preapertura, sarà possibile cacciare solo da appostamento e per alcune specie limitate ovvero alzavola, la marzaiola, il germano reale, la tortora, il merlo, il colombaccio, la cornacchia grigia, la ghiandaia e la gazza. Regole ferree anche per l'installazione dei capanni per l'appostamento: non può essere effettuato prima di 12 ore dall'orario di inizio della giornata venatoria. Tutto il personale della polizia provinciale sarà impegnato nelle operazioni di sorveglianza e di controllo per evitare irregolarità e violazioni della legge in modo da consentire a tutti di svolgere serenamente la propria attività.