Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Polizia provinciale, Guasticchi: "Il corpo non può essere cancellato"

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

“Il corpo della polizia provinciale non può essere cancellato, va tutelato e valorizzato al servizio della collettività, in particolare sul versante della salvaguardia e controllo dell'ambiente, della attività faunistica-venatoria, della pesca, oltre ovviamente alle competenze in materia di viabilità e sicurezza”: è quanto dichiara il consigliere regionale Marco Vinicio Guasticchi (Pd - vicepresidente dell'assemblea legislativa), in riferimento al futuro della polizia provinciale del territorio, alla luce anche del recente decreto enti locali che ha aperto la possibilità del trasferimento degli agenti ai Comuni. "Credo – prosegue Guasticchi - che ci sia spazio e modo per trovare una adeguata soluzione per mantenerlo intatto con le diverse competenze che fino ad ora la legge gli ha affidato, seppur attraverso le opportune modifiche derivanti dai successivi interventi legislativi”. “Sia in sede regionale che nazionale, nei diversi livelli istituzionali – conclude - cercherò di portare avanti iniziative e proposte concrete mirate a salvaguardare prima di tutto la professionalità e il mantenimento delle importanti funzioni della polizia provinciale”.