Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Filiera della canapa, primo sì alla proposta di legge

Esplora:

Andrea Niccolini
  • a
  • a
  • a

Primo sì per la proposta di legge sulla coltivazione, trasformazione e commercializzazione della canapa e dei suoi derivati. Volàno di sviluppo soprattutto per l'Umbria, dove tale attività è fortemente radicata, in particolare nelle aree d'eccellenza di Gubbio, Bevagna e Sant'Anatolia di Narco”. E' soddisfatto il deputato 5stelle Filippo Gallinella per l'approvazione martedì pomeriggio in commissione Agricoltura a Montecitorio, prima della pausa estiva, del testo che promuove la coltivazione e la filiera agroindustriale della canapa. “E' stato raggiunto un risultato importante – commenta il parlamentare umbro – frutto di un grande lavoro durato oltre un anno, che segna un primo passo per rilanciare un settore innovativo, già attivo nel nostro territorio”. Tra le misure contenute nella proposta di legge c'è la regolamentazione della coltivazione delle sementi certificate, la semplificazione della burocrazia e dei controlli, l'introduzione di incentivi per la realizzazione di centri di prima trasformazione. “Agricoltura, agroalimentare, tessile ed edilizia – sottolinea Gallinella - saranno i settori maggiormente beneficiati dalla norma. Molte città umbre, che già vantano un'antica e consolidata tradizione nel settore della coltivazione della canapa, saranno così avvantaggiate economicamente e culturalmente”.