Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Vigili urbani, in arrivo turni serali e notturni: tutti i dettagli

Rosella Solfaroli
  • a
  • a
  • a

Il personale resterà lo stesso, dato che il Comune di Spoleto non ha certamente la possibilità di poterlo ampliare. Economicamente parlando, ovviamente. Ma “rimodulato” adeguatamente, e questo è l'obiettivo dell'Ente, potrà garantire più sicurezza sul territorio in ogni particolare periodo dell'anno e non più solo nei mesi estivi. Si tratta del progetto che l'amministrazione comunale di Spoleto ha in serbo per la polizia municipale, alla quale verrà affidato il compito di vigilare sul territorio in orario serale e notturno anche nei giorni festivi infrasettimanali e in occasione di eventi e manifestazioni per gli anni 2015, 2016 e 2017. Ed è proprio questo uno dei capisaldi che contraddistinguono il bilancio di previsione che a breve l'amministrazione sottoporrà a votazione nella massima assemblea cittadina. Per entrare nel dettaglio, il progetto prevede l'ampliamento dei servizi d'istituto attualmente svolti dal corpo di polizia municipale, rimodulando gli stessi in modo da ottenere una presenza in servizio di personale in orario serale e notturno, ed incrementare la loro presenza nelle giornate festive infrasettimanali. “Tale ampliamento - è scritto nel documento preventivo del Comune di Spoleto - costituisce uno strumento particolarmente rilevante per garantire la sicurezza urbana sia in termini di sicurezza stradale, sia in termini di miglioramento della qualità della vita, incidendo sulla sicurezza percepita dai cittadini che hanno, nel corso del tempo, mutato le abitudini di vita fruendo anche delle ore notturne degli spazi pubblici aumentando conseguentemente la mobilità urbana tra le abitazioni e le parti della città che offrono attrattive anche in orario notturno". I servizi in questione, prevedono il controllo del territorio comunale per contrastare comportamenti illegali per prevenire e reprimere infrazioni alle norme di comportamento del codice stradale, nonché "ogni condotta comportamentale che costituisca turbativa alla pacifica e serena convivenza e che incide negativamente sulla percezione di sicurezza da parte dei cittadini”. A tali attività, ne verranno affiancate altre tese al contrasto di fenomeni che contribuiscono a creare degrado urbano e turbamento alla civile convivenza dei cittadini. Il servizio verrà svolto da 2 pattuglie composte da un ufficiale e da 3 agenti/sottufficiali o da una pattuglia composta da un ufficiale e due agenti/sottufficiali, con la presenza di un operatore presso la centrale operativa che monitora anche il sistema di video sorveglianza comunale.