Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Enel, occhio alle truffe: ecco come riconoscere gli agenti incaricati

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

In merito alle segnalazioni di alcuni volantini, che starebbero circolando via mail peraltro con molti errori ortografici per informare di visite nelle abitazioni di Terni da parte di presunti agenti Enel, Enel Energia informa che si tratta di una truffa. Il Gruppo Enel intende dunque ha voluto mettere in guardia i lettori fornendo informazioni utili riguardo agli incaricati di Enel Energia che presentano ai cittadini le offerte sul mercato libero dell'energia e il gas. "Per essere certi che chi bussa alla vostra porta sia effettivamente un incaricato Enel - si legge in una nota - si ricorda che i consulenti di Enel Energia sono muniti di tesserino plastificato con foto e dati di riconoscimento. Non chiedono denaro a domicilio. Il pagamento delle bollette di energia elettrica e gas è possibile esclusivamente tramite bollettino postale, banca, carta di credito e bancomat da utilizzare presso gli sportelli automatici; non effettuano alcun tipo di controllo sul risparmio energetico o sulla conformità dei contratti rispetto alle norme vigenti. Chi propone contratti “porta a porta” - prosegue il comunicato - può richiedere di visionare la bolletta per individuare insieme al cliente la proposta più adeguata ai suoi consumi e solo in caso di adesione ad un'offerta può essere utilizzata per recuperare i dati relativi alla fornitura. Proprio per evitare situazioni spiacevoli, purtroppo possibili in un sistema che vede Enel e altri operatori dialogare ogni giorno con milioni di potenziali clienti, l'azienda ha adottato da tempo un sistema di controlli e sanzioni per verificare la regolarità della procedura di presentazione e vendita porta a porta". Per verificare l'identità degli operatori di aziende partner che operano in nome e per conto di Enel Energia, gli utenti possono contattare il numero verde 800 900 860 indicando le generalità e nome dell'azienda.