Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

La lettura dei bandi apre la Corsa all'Anello

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Giovedì 23 aprile alle 18, con la lettura del bando da parte dei tre messaggeri dei terzieri narnesi, ha preso il via ufficialmente la 47esima edizione della Corsa all'Anello. Fino al 10 maggio 18 giorni ricchissimi di eventi, rievocazioni, giornate medievali, musici, arcieri, balletti, cortei, cerimonie antiche e il classico cibo delle osterie dei terzieri Mezule, Fraporta e Santa Maria. GUARDA LE FOTO Il clou, ovviamente, il 10 maggio dalle 14 al campo de li giochi, lo stadio San Girolamo, con la corsa moderna con il suo format tra i più appassionanti in Italia per tensione e spettacolarità. Taverne aperte da giovedì 23 aprile con tanti eventi che caratterizzeranno il primo weekend della festa. L'attrazione principale alle 21.30 in piazza dei Priori con il Giullare Silvestro che metterà in scena “Batracomiomachia, la guerra dei Topi e delle Rane”. Venerdì 24 aprile sarà la volta della conferenza sugli antichi tessuti e ricami, a cura di Luciana Buseghin, che avrà luogo alle 18 a Palazzo Eroli, mentre alle 21 per le vie del centro storico si esibiranno “Lo prode Metenio Atrippa e la sua nobile fera”. Sabato 25 aprirà i battenti il grande mercato medievale che animerà piazza dei Priori per due giorni. Al ritmo di note e profumi del Trecento, i mercanti daranno vita ad un evento davvero molto atteso, durante il quale verranno presentati anche spettacoli di falconeria. Alle 17 al Museo Eroli si terrà anche una conferenza sempre sul tema a cura di Fabrizio Piazza. Alle 18 in piazza San Francesco sarà la volta delle danze storiche del terziere Fraporta “La pazzia del ballo” e sempre a partire dalle 18 e fino a mezzanotte per le vie della città animazione di trampolieri, mangiafuoco e giullari a cura della compagnia “La Barraca”. Per concludere, alle 21.30, sul sagrato della chiesa di Santa Margherita, verrà messa in scena la prima giornata medievale affidata al terziere Mezule ed intitolata “La notte di Cartaphilus”. Domenica, oltre al mercato medievale ed alla falconeria in piazza dei Priori, avrà luogo alle 16 in piazza XXIII Giugno la giornata medievale del terziere Santa Maria intitolata “Lo cavalier de la Provenza che sfidò la Provvidenza”. Alle 17.30 all'Auditorium di San Domenico si terrà la conferenza sulla cucina medievale “Alimentazione e stile di vita nel Medioevo, tra teoria e pratica” ed alle 18 i trampolieri animeranno le vie della città. Alle 22 la giornata si chiuderà con “La pazzia del ballo” e le sue danze storiche a San Francesco.