Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Troppi punti nascita, altri tagli in arrivo

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

I punti nascita in Umbria continuano a essere troppi. Troppi quelli con meno di 500 parti annui. Tamponata l'emergenza Assisi a partire dal prossimo anno si lavorerà sugli altri. Ci saranno equipe itineranti nei punti nascita meno produttivi per alleggerire i costi delle strutture. In fase di revisione anche i primariati. Che saranno ridotti con i pensionamenti. Indenni da questa cura dimagrante i reparti più lontani dalla rete dell'emergenza-urgenza, ossia Branca e Città di Castello. Ma i numeri sono numeri e la sanità umbra deve rispondere. Impossibile tenere aperto il punto nascita di Assisi, con proiezioni inferiori ai 200 parti annui. In Umbria attualmente sono 6 i punti nascita con meno di 500 parti: secondo le linee guida questi vanno chiusi o progressivamente messi in sicurezza. Articolo completo nel Corriere dell'Umbria del 24 febbraio a cura di Alessandro Antonini