Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Milano, arrestato figlio di capo ultrà Inter per aver accoltellato un 24enne nei luoghi della movida

Operazione dei carabinieri

Mauro Barzagna
  • a
  • a
  • a

Si sono concluse velocemente le indagini dei carabinieri sulla rissa che si è verificata nella notte tra venerdì 5 e sabato 6 giugno nei luoghi della movida a Milano. Nella rissa era stato accoltellato un ragazzo. Per le tensioni in corso Garibaldi è stato arrestato un giovane di 21 anni, Alessandro Caravita, figlio del capo ultrà dell'Inter, Franco Caravita. Il ragazzo è stato trasferito in carcere, in attesa della convalida dell'arresto. Caravita è ritenuto responsabile dell'accoltellamento ai danni di un 24enne, ricoverato all'ospedale Niguarda per i cinque fendenti con cui è stato colpito. Una volta rintracciato il 21enne è stata effettuata la perquisizione della sua abitazione e della sua auto. L'operazione ha consentito di trovare un coltello a serramanico e degli indumenti indossati durante l'evento con la presenza di tracce di sangue verosimilmente riconducibili ai fatti. Caravita, che ha delle precedenti denunce per reati simili, è stato arrestato per tentato omicidio aggravato, lesioni personali aggravate e porto ingiustificato di oggetti atti ad offendere.