Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Il responso Arpa, nel territorio concentrazione record di amianto

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Il problema sarà affrontato dalla terza commissione. Ma è tra i più seri ed importanti. Secondo dati riportati dall'Arpa Umbria il comune di Umbertide risulta essere quello con la più alta concentrazione di amianto in tutta la regione, sia per quanto riguarda gli edifici pubblici, sia per gli edifici privati che ospitano attività produttive con più di tre addetti. Anche il movimento civico Umbertide Cambia ha chiesto che il problema venga affrontato di petto, perché l'esposizione all'amianto genera una grave forma di cancro. La mappatura sugli edifici pubblici ha avuto termine nel 2007. Il censimento è stato esteso, da gennaio 2008 a fine 2009, agli edifici privati, a partire in particolare da quelli che ospitano attività produttive con più di tre addetti. La Regione Umbria ha promosso il bando “Aiuti alle imprese per sostituzione amianto con impianti fotovoltaici” e “rimozione amianto”, con il quale si vogliono sostenere gli investimenti delle imprese per l'eco-innovazione. “E' stata rilevata - si afferma in un ordine del giorno presentato da Umbertide Cambia - la necessità di procedere in tempi rapidi alla attività di bonifica delle coperture in eternit, ed al tempo stesso l'opportunità di sostituire le stesse con soluzioni che promuovano l'uso di energie alternative o prevedano realizzazioni in bioedilizia. Occorre definire uno specifico progetto che incentivi la bonifica delle coperture in eternit, destinando uno specifico contributo ai cittadini interessati per gli interventi di bonifica. Occorre quindi attivarsi per una azione di sensibilizzazione della Regione Umbria affinché individui risorse utili a realizzare le attività di bonifica richieste da privati cittadini e definisca un piano di intervento che preveda l'obbligo di sostituzione dell'eternit presente nel territorio regionale, anche reperendo finanziamenti europei”. Il consiglio comunale ha incaricato la terza commissione di elaborare il progetto.