Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Aeroporto: dopo Monaco si punta a Olanda e Scandinavia

Errico Mascioli
  • a
  • a
  • a

Dal 29 marzo del prossimo anno Lufthansa volerà due volte alla settimana da Perugia a Monaco di Baviera. La notizia era nell'aria ed è stata ufficializzata venerdì pomeriggio, nel corso di una conferenza stampa all'aeroporto San Francesco d'Assisi, dal numero uno della Sase, Mario Fagotti, insieme al direttore dello scalo umbro, Piervittorio Farabbi, e al direttore generale di Sviluppumbria, Mauro Agostini. Da fine marzo, quindi, partirà il collegamento bisettimanale tra il capoluogo umbro e la città dell'Oktober Fest e lo scalo bavarese sarà l'aeroporto intercontinentale in grado di congiungere l'Umbria con il resto del mondo. “In Europa - ha spiegato Piervittorio Farabbi - gli hub sono pochi. Uno dei migliori è quello con cui ci colleghiamo oggi. Con Lufthansa c'è stata una trattativa lunga. Abbiamo dovuto spiegare perché Perugia rappresenta una destinazione, per loro, potenzialmente interessante. Ci hanno ragionato su molto, ma alla fine hanno apprezzato i nostri numeri e i nostri sforzi. Se la rotta otterrà i risultati da noi auspicati possiamo immaginare che aumenteremo anche il numero di frequenze”. GUARDA le foto Lufthansa volerà il martedì e la domenica sia da Monaco di Baviera che da Perugia. Per effettuare il collegamento verrà utilizzato un Embraer 195, un bimotore di linea regionale ad ala bassa da 120 passeggeri prodotto dall'azienda brasiliana Embraer. Sulla livrea non ci sarà direttamente Lufthansa ma, probabilmente, Air Dolomiti, compagnia comunque controllata al 100% dal vettore tedesco. Inizialmente le due partenze previste, sia dalla Germania che dall'Italia, saranno come detto una di domenica e l'altra di martedì. Ma non è escluso che nei mesi di luglio e agosto si volerà il giovedì, anziché il martedì. L'offerta iniziale è di 149 euro andata e ritorno e a breve sarà anche possibile effettuare prenotazioni. LEGGI I giorni e gli orari dei voli “Il 2014 - ha detto Mario Fagotti - è stato un anno decisivo. Siamo stati inseriti nel novero degli aeroporti di valenza nazionale e abbiamo ottenuto la concessione ventennale dell'aeroporto. Nel 2015, grazie ai nuovi voli, ci aspettiamo trend di crescita importanti. D'ora in avanti lavoreremo anche per collegamenti con l'Olanda e con Ryanair stiamo studiando l'apertura di rotte verso nuovissimi mercati, come quelli della Norvegia, della Svezia e dell'Est europeo”. Alla conferenza stampa di presentazione della nuova rotta, che collegherà il Cuore verde d'Italia alla Germania meridionale, era presente anche Andrea Romizi, sindaco di Perugia. “È una giornata di grande soddisfazione - ha affermato il primo cittadino del capoluogo umbro - auspichiamo che tutto questo porti ad una vera svolta. Con il nuovo collegamento non è stato semplicemente individuato un altro volo. Congiungersi allo scalo di Monaco, infatti, rappresenta il raggiungimento di un obiettivo che si perseguiva da tempo, ovvero quello di individuare un hub tramite il quale spostarsi nelle principali mete richieste e ricercate dai nostri cittadini”.