Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Cifre da record per il volontariato in Umbria

Stefania Piccotti
  • a
  • a
  • a

Dieci anni di crescita in Umbria del settore no profit hanno prodotto 6.249 associazioni animate da 108.695 persone, “una cifra impressionante”, secondo il sociologo Ambrogio Santambrogio, direttore del Dipartimento di scienze Politiche dell'Università di Perugia. I valori superiori di oltre quattro punti percentuali rispetto alla media italiana, che pongono la regione ai primi posti nella classifica nazionale, sono stati calcolati in base al Censimento Istat del 2011 ed al registro regionale delle organizzazioni di volontariato. Presentati a Palazzo Donini (GUARDA LE FOTO) alla riunione su “Associazionismo e volontariato in Umbria”, saranno il tema della prossima ricerca finanziata dalla Regione Umbria col supporto scientifico dell'Agenzia Umbra Ricerche, il contributo tecnico dell'Ateneo perugino e la collaborazione delle due Cesvol provinciali. Il personale retribuito tra addetti e lavoratori esterni nelle associazioni umbre è di circa 13mila unità, quota significativamente inferiore a quella nazionale (160 ogni 10mila abitanti). La presidente dell'Agenzia Anna Ascani ha sottolineato come i dati già raccolti dimostrino che “in Umbria non siamo così individualisti”, come confermato dalle valutazioni di Santambrogio, che calcola 1 umbro su otto impegnato nel volontariato.  Articolo completo nel Corriere dell'Umbria del 7 novembre