Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, migliaia di turisti bloccati in Asia: non riescono a tornare a casa

Alfredo Doni
  • a
  • a
  • a

Migliaia di turisti sono bloccati in varie zone dell'Asia, dalla Thailandia all'Everest, dopo che le compagnie aeree hanno cancellati i voli e i Paesi chiuso i confini a causa della pandemia del nuovo coronavirus. Centinaia di persone sono a Phuket, in Thailandia, mentre un numero fino a 10 mila turisti è bloccato in Nepal dopo che il governo locale ha imposto il lockdown totale che ha fermato tutti i voli e i viaggi in auto. La primavera è la stagione turistica nel Paese, dove migliaia di visitatori arrivano da tutto il mondo per scalare le montagne. Più di 2.500 le persone che non riescono a lasciare Bali. L'Indonesia ha concesso estensioni dei visti automatiche a tutti i turisti presenti nel Paese, dopo che si erano formate lunghe code agli uffici immigrazione. In Sri Lanka il governo ha fatto sapere di essere pronto ad aiutare a tornare a casa 18mila turisti, mentre il coprifuoco è in vigore sino ad almeno la prossima settimana. In Thailandia, centinaia di persone sono costrette a fare lunghe file per chiedere l'estensione dei visti, mentre nei giorni scorsi i turisti sono stati costretti ad affollarsi in luoghi chiusi dove non c'era sufficiente spazio per mantenere le distanze previste tra le persone.