Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, Gallera: "Non è il Grande fratello ma controlli anonimi sugli spostamenti delle persone"

Alfredo Doni
  • a
  • a
  • a

Ha fato discutere il tipo di controllo sugli spostamenti delle persone attraverso le cellule della telefonia mobile, misura per limitare il contagio da coronavirus con gli eccessivi spostamenti delle persone. "C'è una applicazione messa a disposizione dalle compagnie telefoniche per vedere in modo anonimo il flusso di come la gente si è mossa. E il 40% delle persone continua a muoversi. Un dato statistico anonimo, nessuno controlla come il Grande Fratello". Lo ha spiegato Giulio Gallera assessore al Welfare della Lombardia. C'è un problema di metro a Milano, col taglio delle linee? "Bisogna lavorare a garanzia del distanziamento, che deve essere garantito anche sui mezzi di trasporto. O aumentano il numero delle corse, perché bisogna fare in modo che nei treni della metro entrino in pochi, e cio' che si è visto è inaccettabile", risponde Gallera. "Arriviamo a domenica e vediamo se lo sforzo fatto ha dato i risultati voluti", ha detto Gallera rispondendo alla domanda se servano nuove misure di contenimento.