Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, Cuba: i due italiani possono rientrare a Genova

Sergio Casagrande
  • a
  • a
  • a

«Marta Cavallo e Filippo Colotto, i due cittadini genovesi rimasti bloccati a Cuba, martedì potranno prendere un aereo per rientrare in Italia. Siamo contenti di poter comunicare questo risultato ottenuto insieme al ministro degli Esteri Luigi Di Maio e agli uffici della Farnesina. Marta e Filippo hanno avuto il foglio di via dall'ospedale dove erano stati ricoverati, adesso possono recuperare i loro effetti personali e prepararsi per tornare a casa». Lo comunica - si legge in un lancio dell'agenzia LaPresse  il 15 marzo 2020 - in una nota stampa la senatrice genovese del MoVimento 5 Stelle Elena Botto. L'ambasciata d'Italia a Cuba, in stretto coordinamento con l'Unità di Crisi della Farnesina, ha fornito massima assistenza ai due connazionali ricoverati a L'Avana, presso l'Istituto per le malattie infettive Pedro Kouri, per sospetto contagio da Covid-19. Secondo quanto si apprende, dopo alcuni giorni trascorsi in ospedale per i necessari accertamenti e grazie al costante interessamento dell'ambasciata, le autorità sanitarie locali hanno confermato che i due connazionali sono risultati negativi ai test a cui sono stati sottoposti. Il rientro potrà avvenire, verosimilmente, a partire dalla serata di martedì 16 marzo 2020, ora locale.