Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, la Ferrari non chiude: a Maranello e Modena si lavora con meno presenze

Alfredo Doni
  • a
  • a
  • a

La Ferrari non chiuderà gli stabilimenti di Maranello e Modena neppure in emergenza coronavirus. A renderlo noto è stata la stessa dirigenza della Ferrari che "ha messo in atto ulteriori e ancora più rigorose misure di prevenzione per garantire i più alti standard sanitari, alla luce del decreto del Governo Italiano dell'11 marzo 2020 relativo al Covid-19". La presenza dei lavoratori negli stabilimenti di Maranello e Modena "è stata ridotta al minimo, mentre la restante parte dei dipendenti lavora da remoto, in linea con la lettera e lo spirito del decreto. La continuità della produzione si fonda sulla continuità della catena di fornitura in un contesto estremamente mutevole che, tuttavia, fino a ora non ha comportato delle problematiche per gli impianti produttivi di Ferrari", precisano i vertici del Cavallino rampante che concludono così:"Ferrari continuerà a valutare l'equilibrio più corretto fra il benessere dei lavoratori, che ha sempre la priorità, e i bisogni dei partner e dei clienti".