Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, nel mondo altri 57 morti. Migliora la situazione in Cina, in Europa il contagio si allarga

Giuseppe Silvestri
  • a
  • a
  • a

I numeri del Coronavirus nel mondo diventano sempre più imponenti. Alle ore 8.45 del 29 febbraio secondo la statistica diffusa dalla Johns Hopkins University le vittime ufficiali sono 2.924, i contagi 85.187 e i pazienti che hanno battuto il virus 39.548. Nella notte italiana sono stati dunque altri 57 morti, rispetto alle analisi del 28 febbraio (ore 18). L'aumento dei contagi è stato di 1.320 nuovi casi, mentre le guarigioni per fortuna fanno registrare una vera e propria impennata: quasi 3mila in più. Ma la situazione è diversa da continente a continente. In Cina ormai le guarigioni sono maggiori dei nuovi casi e le autorità sanitarie sono convinte che il picco sia stato superato. L'Europa, invece, sta vivendo ora la fase di sviluppo nel contagio. L'Italia è il focolaio maggiore, ma i casi si stanno moltiplicando negli altri paesi. America e Africa iniziano a registrare i primi tamponi positivi.  I primi 10 paesi per decessi: Cina (solo provincia Hubei) 2.727; Iran 37; Italia 21; Corea del Sud 13; altri (Diamond Princess) e Giappone 5; Francia e Hong Kong 2; Filippine e Taiwan 1. I primi 10 paesi per numero di contagi: Cina 79.251, Corea del sud 2.931, Italia 889, Iran 388, Giappone 234, Singapore 96, Hong Kong 94, Stati Uniti 64, Francia 57, Germania 48.