Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Trovata casa per il leone e la tigre sequestrati al circo al Pian di Massiano

Andrea Niccolini
  • a
  • a
  • a

Da martedì 2 settembre la tigre e il leone sequestrati a Perugia al Circo Nazionale Aldo Martini si trovano a Semproniano, in provincia di Grosseto: uno dei centri di recupero legalmente autorizzati alla custodia di questi animali quando non esiste la possibilità di un loro reintegro in natura. L'intervento è stato possibile grazie all'Ufficio Legale della Lav, al servizio Cites del Cfs e alla Polizia Provinciale di Monza. A novembre del 2012 i due animali, una tigre e un leone adulti e in condizioni di salute provate dalla lunga detenzione, vennero dati in custodia allo stesso indagato, con il divieto di impiegarli negli spettacoli e in attesa di una sistemazione più adeguata, arrivata ora con il trasferimento nel Centro di recupero. La vicenda aveva preso le mosse venerdì 25 aprile 2012: quando alcuni volontari della Lav stavano effettuando un sit-in al Pian di Massiano dove era attendato il circo: "Ravvisando un reiterato maltrattamento degli animanli - raccontano alla Lav perugina - chiedemmo l'immediato intervento delle Autorità competenti. Poi, sabato 26, noi della Lav di Perugia spostammo una transenna ed entrammo nell'area dello zoo chiedendo di poter rimanere mentre si effettuavano, da parte di un veterinario delle Asl e di due funzionari del Cfs, le necessarie operazioni di controllo di tutti gli animali presenti al circo. Quando arrivammo davanti alla loro gabbia ci parve subito chiaro che se non fossimo intervenuti, lì, in quel momento, sia la tigre che il leone (apparsoci molto sofferente) avrebbero continuato a percorrere in lungo e in largo le strade di tutta Italia: lo facevano da oltre due anni, inoperosi e attoniti, in attesa di una sistemazione 'più' adeguata. Allora sbocciò l'idea: osammo chiederli in affidamento. L'operazione è poi passata nelle mani della LAV Nazionale che ha saputo con costanza e competenza raggiungere l'obiettivo".