Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, segnalata donna a rischio in Altotevere. Asl: "Non ha sintomi e ha lasciato l'Umbria"

Luciano Bacchetta, sindaco di Città di Castello

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

Il sindaco di Città di Castello, Luciano Bacchetta, ha fatto una comunicazione ufficiale dopo le preoccupazioni degli abitanti della frazione di Trestina, sulla presenza di una "signora proveniente da Lodi, segnalata dalla Usl di Lodi come contatto di caso infetto da nuovo coronavirus e che ha lasciato volontariamente la località di  Trestina." Per approfondire leggi anche: Caso sospetto in Umbria Luciano Bacchetta, in costante contatto con il Commissario Straordinario della Usl Umbria 1, Dr. Silvio Pasqui, ha trasmesso la comunicazione della Dr.ssa Daniela Felicioni, direttore del distretto sanitario Alto Tevere umbro. “Comunicazione in merito a signora presente a Trestina proveniente da Lodi.  Si informa che la donna segnalata dalla Usl di Lodi come contatto di caso infetto da nuovo coronavirus ha lasciato volontariamente la località di Trestina, ove si era recata negli ultimi giorni, dopo aver informato i colleghi del Dipartimento di Prevenzione, che le hanno raccomandato di mettersi in auto e recarsi direttamente alla propria residenza senza fare soste  sotto la sua diretta responsabilità.  Della cosa i colleghi hanno informato sia la locale stazione di Polizia che la USL di residenza di altra Regione. Si tiene a precisare che la signora è sempre stata asintomatica. I familiari della persona sono in regime di quarantena per ovvi motivi precauzionali”.  Il sindaco, Luciano Bacchetta, comprendendo le preoccupazioni dei cittadini di Trestina comunica che “terrà costantemente informata la comunità locale” invitando tutti al rispetto delle “norme igienico-sanitarie” diramate a livello nazionale e dalla task-force regionale presso la sede della Protezione Civile a Foligno.