Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sanità: la Regione vara il piano per ridurre le liste d'attesa

Andrea Niccolini
  • a
  • a
  • a

Sanità: la Giunta regionale dell'Umbria ha adottato il Piano straordinario per i tempi d'attesa nelle prestazioni sanitarie. "Vogliamo dare agli umbri una migliore risposta ai bisogni di salute, abbattendo drasticamente i tempi delle liste d'attesa per le prestazioni sanitarie di specialistica e diagnostica programmate” ha detto la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini nell'illustrare il Piano. "Tra gli obiettivi che ci siamo posti c'è anche quello di ricondurre entro il limite massimo di 30 giorni il tempo di attesa per il primo accesso alle prestazioni”. Il piano prevede l'allungamento dell'orario di utilizzo delle strutture diagnostiche; operatività delle stesse strutture estesa anche al sabato ed alla domenica; il “recalling” automatico dei cittadini che hanno effettuato una prenotazione sia come occasione per ricordare l'appuntamento fissato, sia eventualmente per il suo annullamento; un numero telefonico unico per le disdette; maggiore coinvolgimento ed utilizzo delle strutture private – nell'esclusivo ambito regionale - convenzionate con il servizio sanitario pubblico, mentre è già operativo l'accordo con Poste Italiane per il pagamento on-line di tutte le tariffe per prestazioni prenotate tramite Cup. La presidente Marini ha aggiunto che entro il 10 settembre 2014 i direttori generali delle aziende sanitarie ospedaliere e delle aziende sanitarie locali dovranno predisporre i relativi piani aziendali, così che già dal prossimo autunno il piano possa essere completamente operativo.