Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Polizze, trovati 24 siti di assicurazione irregolari, ecco quali sono: chi ha uno di questi non è coperto

Marina Rosati
  • a
  • a
  • a

L'Ivass, l'Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni, ha segnalato l'esistenza di siti web di assicurazione irregolari. E questa volta la segnalazione è particolarmente grave, perché l'Ivass ne ha scovati ben 24. A renderlo noto è Adiconsum, associazione dei consumatori che mette in guardia sul fatto che: "in caso di polizze assicurative sottoscritte con compagnie ritenute irregolari, non risulti assicurato pur avendo pagato l'assicurazione e la tua vettura risulta priva dell'Rc auto che è obbligatoria per legge. Ciò significa che non può circolare e se lo fai rischi una multa salata". Cosa fare prima di sottoscrivere una polizza Rc auto ed evitare di stipulare una polizza falsa? Basta andare sul sito di Ivass e verificare: gli elenchi delle imprese italiane ed estere ammesse ad operare in Italia (elenchi generali ed elenco specifico per la r. c. auto); l'elenco degli avvisi relativi ai Casi di contraffazione, Società non autorizzate ed ai Siti internet non conformi alla disciplina sull'intermediazione; il Registro unico degli untermediari assicurativi (RUI) e l'Elenco degli intermediari dell'Unione Europea. Bisogna poi valutare con attenzione le offerte via internet, telefono, WhatsApp, soprattutto di durata temporanea e i siti internet e le pagine Facebook che non riportano: i dati identificativi dell'intermediario; l'indirizzo della sede, il recapito telefonico, il numero di fax e la Pec; il numero e la data di iscrizione al RUI e l'indicazione che l'intermediario è soggetto al controllo dell'Ivass. Leggi anche: Assicurazione auto, si parte. Ma nel bonus famiglia inserita una novità che può scoraggiare gli automobilisti