Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ha scuoiato e ucciso gatto nero, Enpa: è pericoloso, subito ordinanza sindaco che gli vieti di tenere animali

Catia Turrioni
  • a
  • a
  • a

Ha scuoiato e ucciso un gatto nero per poi lasciarlo davanti l'ingresso di una scuola media di Perugia. La Corte di Cassazione ha confermato la sentenza di Appello dell'imputato condannandolo definitivamente al pagamento delle spese alle parti civili, tra cui Enpa. “Bene la condanna ma il soggetto è pericoloso e temiamo fortemente possa tornare ad uccidere - dice Carla Rocchi, presidente nazionale dell'Ente nazionale protezione animali- Chiediamo al sindaco di Perugia, Andrea Romizi, di emettere da subito un'ordinanza di divieto di detenzione di animali a carico del condannato”. “E' indispensabile nei reati a danno di animali – afferma Claudia Ricci, avvocato Enpa - indagare sempre la pericolosità sociale dell'imputato, poiché spesso vi è, purtroppo, un filo neanche troppo sottile, che lega la crudeltà verso gli animali a quella verso le persona”.