Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Neonato morto per l'esplosione dell'airbag a Pisa, ecco le regole per i seggiolini e portare i bambini in auto

Marina Rosati
  • a
  • a
  • a

Dopo l'incidente a Pisa di domenica 16 febbraio in cui è morto un bambino di due mesi a causa dell'esplosione dell'airbag dopo ecco le regole stabilite dalla legge per il trasporto dei bambini in auto. I seggiolini per auto sono obbligatori dal 1988, ma solo con il nuovo Codice della strada (entrato in vigore dal 1° ottobre 1993) sono state emanate norme precise per il loro utilizzo. Il testo dell'articolo 172 del Codice recita: "I passeggeri di età inferiore ai 12 anni che abbiano una statura inferiore a 1,50 m devono essere trattenuti da un sistema di ritenuta, adeguato alla loro statura e al loro peso". Per questo il seggiolino deve essere idoneo alla corporatura del bimbo e per permetterne un corretto uso la legge ha individuato cinque categorie di appartenenza: il gruppo 0 per i bambini fino a 10 kg il gruppo 0+ per i piccini fino a 13 kg il gruppo 1 per i piccoli tra i 9 e i 18 kg il gruppo 2 per i bimbi tra i 15 e i 25 kg il gruppo 3 per i bambini tra i 22 e i 36 kg. Ci sono poi modelli "a doppia omologazione" che vanno bene sia per il gruppo 0 e 1, e che possono essere utilizzati per i bambini fino a 18 kg (quindi all'incirca fino ai 4 anni di vita) poiché dotati di cinture di sicurezza regolabili. Per i piccoli dei gruppi 2 e 3 si adottano i sedili di rialzo "a tavoletta", che consentono ai bambini che non raggiungono l'altezza di 1,50 m di utilizzare le normali cintura di sicurezza dell'auto. Leggi anche: Seggiolini, dal Codacons un modulo anti-multe