Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Rc auto familiare, risparmi a rischio della beffa. Ecco cosa succede in caso di incidente

Mauro Barzagna
  • a
  • a
  • a

Entra in vigore domenica 16 febbraio 2020 la nuova Rc auto familiare, vale a dire il riconoscimento della classe di merito più bassa su tutti i veicoli posseduti dai membri della famiglia. Risparmi, a detta dei più, che possono arrivare fino a 1.000 euro ma che nascondono per certi versi una serie di insidie, per non dire beffa. La principale è quella che fa riferimento all'introduzione della formula "malus", visto che, nel caso in cui il beneficiario del contratto familiare con veicolo di diversa tipologia (il più delle volte un mezzo a due ruote) provochi un incidente con danni complessivi superiori a 5.000 euro, farà scattare per sé al momento della successiva stipula una penalizzazione di 5 classi di merito. Per approfondire leggi anche: Rc auto familiare in vigore dal 16 febbraio 2020 "Al verificarsi di un sinistro in cui si sia reso responsabile in via esclusiva o principale un conducente collocato nella classe di merito più favorevole per il veicolo di diversa tipologia e che abbia comportato il pagamento di un indennizzo complessivamente superiore a euro cinquemila - si legge nell'emendamento - le imprese assicurative, alla prima scadenza successiva del contratto, possono assegnare, per il solo veicolo di diversa tipologia coinvolto nel sinistro, una classe di merito superiore fino a cinque unità rispetto ai criteri indicati dall'Ivass". Penalizzazione, così prevede il dispositivo, che, "si applicano unicamente ai soggetti beneficiari dell'assegnazione della classe di merito più favorevole per il solo veicolo di diversa tipologia".