Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Droga, sempre più giovani consumano marijuana. Almeno il 7,5% dei 14-15enni l'ha provata minimo una volta

Esplora:

Giuseppe Silvestri
  • a
  • a
  • a

La marijuana è una droga sempre più diffusa tra i giovani. Si stima che più del 7.5% dei ragazzi tra i 14 e i 15 anni l'abbia provata almeno una volta. "Non per le difficoltà legate all'adolescenza - spiega Emanuele Bignamini del comitato scientifico Istituto europeo per il trattamento delle dipendenze - ma per la convinzione che sia una sostanza praticamente innocua. Il fatto che sia facilmente reperibile ed a basso costo ne facilita la diffusione, aspetto favorito anche dallo spirito di emulazione: si inizia a fumare sempre in compagnia di qualcuno e quasi mai da soli". La curiosità, l'ansia, i difficili rapporti con i genitori possono essere altre cause.  "I ragazzi che iniziano a farne uso in modo frequente - sostiene ancora Bignamini - possono sviluppare una dipendenza, dalla quale avranno grosse difficoltà a uscire. Anche senza il passaggio ad altre droghe, che avviene in una percentuale limitata di casi, i danni sull'organismo possono essere rilevanti, soprattutto negli adolescenti, che non hanno ancora completato la maturazione di parti importanti del cervello. I soggetti maggiormente predisposti potrebbero sviluppare importanti disturbi psichiatrici, e comunque il tempo e le energie perse con la cannabis in un momento cruciale della propria vita non verranno più restituiti". In Europa soltanto in Olanda e in Spagna è legale il consumo della cannabis, ma da più parti va avanti la battaglia per la legalizzazione, guidata dagli Stati Uniti dove il movimento per la marijuana legale diventa sempre più forte. Sono già 200 milioni gli americani che vivono in stati in cui hanno accesso alla sostanza per uso medico o ricreativo. Sono dieci gli Stati (tra i quali California, Colorado, Massachusetts, Michigan, e Washington) dove è libera per chiunque abbia più di 21 anni. Altri, come il Wisconsin e il Connecticut, stanno tentando di seguirne l'esempio. E 33 ne consentono l'uso medico. Leggi anche Coltivavano marijuana, assolti a 22 anni