Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, si impicca a un albero al cimitero: pensava di aver contratto il virus. Dramma in India

default_image

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

Psicosi Coronavirus. Un uomo di 50 anni pensava di aver contratto il misterioso virus cinese e si è impiccato a un albero al cimitero. Succede in India. L'uomo lo ha fatto per proteggere la sua famiglia dal contagio. La notizia viene riferita da leggo.it che cita come fonte timesofindia. Per approfondire leggi anche: Coronavirus, il bilancio del contagio La ricostruzione del dramma è la seguente. K. Bala Krishna era stato curato dai medici di Tirupati per una febbre virale. Gli era stato riferito di non aver contratto la malattia, ma nonostante le rassicurazioni ha iniziato a guardare video sul virus sul suo telefonino e si è convinto che fosse stato infettato. Il figlio Bala Murali ha detto: "Ci ha attaccato quando abbiamo cercato di dirgli che non soffriva della malattia mortale, ma lui dopo aver visto i video ne era convinto". Quindi è scattata la determinazione di farla finita. Krishna è andato al cimitero nella tomba di sua madre e si è suidicato appendendosi con una corda a un albero.