Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ecotassa auto 2020, non solo per Suv e macchine sportive: chi deve pagare e quali sono gli importi. Le novità

Catia Turrioni
  • a
  • a
  • a

Ecotassa auto, nel 2020 resta in vigore la tassa sulle macchine nuove che vengono considerate inquinanti. Dal momento che maggiori sono i consumi, più alte sono le concentrazioni di anidride carbonica, ecco che a pagare l'ecotassa sono in genere le macchine di alta cilindrata e quelle più potenti, comprese auto sportive e Suv. Colpite dall'ecotassa, però, ci sono anche auto più diffuse, come la Fiat Tipo 1.4 da 120 cavalli come riporta nel suo elenco Motori-Gazzetta. L'ecotassa è una maggiorazione sul prezzo di acquisto che va da un minimo di 1.100 euro a un massimo di 2500 euro ed è calcolata in base alle emissioni di C02. Tanto per avere un'idea, in media un'auto 3.0 di cilindrata a benzina emette 170g/km. Funziona così: per le auto che emettono da 161 a 175 grammi di CO2 al chilometro la tassa è di 1.100 euro, per le auto che emettono tra 176 e 200 g/km è di 1600 euro, è di 2000 euro per emissioni tra 201 e 250 g/km e di 2.500 euro per le vetture che emettono oltre 250 grammi di CO2 per chilometro. Da tenere in considerazione che dalla ecotassa sono esentati quasi tutti i diesel, considerando che un 3.0 sovralimentato emette circa 140 g/km. La tassa resterà in vigore fino al 31 marzo 2021.