Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Virus cinese, caso sospetto all'ospedale di Bari: la donna rientrava da Wuhan

default_image

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

Un caso sospetto in Italia per il virus cinese. Una donna barese proveniente dalla Cina si trova ricoverata al Policlinico di Bari per un sospetto caso di coronavirus. E' arrivata al pronto soccorso con sintomi apparentemente influenzali, febbre e tosse. Come da circolare ministeriale, sono state avviate tutte le procedure previste per prevenire la diffusione del virus. Si tratterebbe di una cantante della provincia di Bari di ritorno da un tour in Oriente che ha toccato anche la città di Wuhan. Per approfondire leggi anche: Wuhan città fantasma (video) Intanto si apprende che è un 23enne di Wuhan il primo paziente cinese ricoverato in quarantena per il nuovo coronavirus cinese e guarito dopo 3 giorni di cure. L'uomo - riporta il 'Daily Mail' - il cui cognome è Huang, si era recato in ospedale per alcuni sintomi che pensava fossero di un forte raffreddore (mal di testa, vertigini e debolezza). Ma non era così. Dopo un primo consulto in una struttura, il giovane si è recato nell'ospedale centrale di Wuhan che sta gestendo le emergenze sanitarie, dove gli è stato diagnosticato il coronavirus e dove è stato isolato in quarantena. «Ho recuperato più velocemente perché sono giovane, sono stato il primo a riprendermi e a lasciare l'ospedale», ha detto il ragazzo che lavora nella stazione dei treni situata a pochi chilometri di distanza dal mercato di Wuhan, epicentro del focolaio di infezione. «Ho avuto la febbre dal 28 dicembre al 2 gennaio e sono stato curato in quaranta - ha raccontato il ragazzo - Non ho visto un centimetro di pelle dei medici perché erano sempre completamente coperti».