Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Harry e Meghan in Canada, scoppia il caso sicurezza. La coppia all'attacco per lo scandalo "foto rubate"

default_image

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

Il principe Harry è arrivato in Canada, dove vivrà con la moglie Meghan e il figlioletto Archie. Nel Paese scoppia contemporaneamente la polemica se a pagare per la loro sicurezza dovrà essere il Canada. La risposta del governo "deve essere semplice e succinta: no", si legge oggi, martedì 21 gennaio, in un editoriale del "Toronto globe and mail", uno dei principali quotidiani canadesi. Fra i commenti dei lettori contrari al pagamento, citati sul sito, spicca quello di Olga Eizner Favreau. La decisione di Harry "di sfidare le tradizioni familiari non deve assolvere la famiglia reale dalla responsabilità di assicurare la sua sicurezza - scrive la lettrice di Montreal - è la famiglia reale che deve pagare per proteggerlo, non Harry e certamente non i contribuenti canadesi". Per approfondire leggi anche: Megxit, il video che crea imbarazzo nella Corona Questione fotografie - Meghan e Harry, duchessa e duca di Sussex, hanno mandato anche un avvertimento legale alle testate giornalistiche: sono pronti a intraprendere azioni legali contro chi non rispetterà la loro privacy e li perseguiterà. Lo ha riferito Bbc, dopo che fotografie che ritraggono la ex attrice in Canada sono state pubblicate da quotidiani e siti web. I legali della coppia hanno fatto riferimento a immagini che mostrano la duchessa mentre passeggia con i cani e il figlio Archie sull'isola di Vancouver, scattate da paparazzi che si erano nascosti nei cespugli e appostati per spiarla. La duchessa e il duca, hanno aggiunto, non avevano dato il loro consenso e accusano di fotografi di perseguitarli. Inoltre, i legali hanno denunciato tentativi di fotografare Meghan anche all'interno della sua casa, con obiettivi potenti e i fotoreporter accampati all'esterno. Harry è arrivato in Canada, dove ha raggiunto la moglie e il figlio, dopo che la regina Elisabetta II ha acconsentito al loro desiderio di fare un passo dall'essere reali di rango 'senior', per diventare economicamente indipendenti e per trascorrere parte del loro tempo nel Regno Unito, parte in Canada.