Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terni, i disabili devono pagarsi le strisce per il parcheggio: il Comune chiede 250 euro

Jacopo Barbarito
  • a
  • a
  • a

I disabili sono costretti a pagare le strisce gialle che delimitano gli stalli dei parcheggi per gli invalidi. L'assessore alla viabilità del Comune di Terni, Leonardo Bordoni, entro fine mese incontrerà le associazioni per parlare della questione. Al momento in città i parcheggi per i disabili sono 470 e 300 persone sono in lista di attesa per averne di nuovi. "Era ottobre - spiega Gianfranco Colasanti, presidente dell'Unmil (Unione nazionale mutilati e invalidi del lavoro) - quando per la prima volta ci siamo incontrati con il sindaco Leonardo Latini, gli assessori Salvati e Fatale e il funzionario addetto per parlare della spinosa questione degli stalli per i diversamente abili e soprattutto del fatto che spetta a coloro che richiedono la concessione pagare le strisce gialle che delimitano la sosta per un totale di 250 euro più Iva. Credo che questo sia scandaloso e diffidiamo gli organi politici all'intraprendere la strada di far pagare di propria tasca alle persone gravemente svantaggiate le strisce del parcheggio". Leggi anche: Il sindaco parcheggia sulle strisce disabili, ma chiede scusa