Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Terremoto, 200 studenti a Roma: "Vogliamo la nostra scuola"

Patrizia Antolini
  • a
  • a
  • a

Duecento tra studenti, professori e personale Ata dell'istituto comprensivo Battaglia di Norcia domani saranno a Roma per incontrare il premier Giuseppe Conte. Per chiedere una scuola che si possa chiamare tale. Per chiedere aiuto dopo il quarto anno scolastico nei container. Per sperare che il blocco dei lavori per i nuovi moduli (anche loro provvisori, il progetto della nuova scuola è ancora lontano, ndr) trovi una soluzione: dovevano essere pronti a dicembre, poi a febbraio. Probabilmente bisognerà riaffidare i lavori a un'altra ditta e dunque è probabile che qualche studente arrivi alla maturità da terremotato. Domani assieme alla preside Rosella Tonti saranno a Roma per chiedere aiuto per l'ennesima volta.