Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Sanità: partecipato seminario sull'evoluzione dell'assistenza alla persona

default_image

Sempre più integrazione tra medici e personale infermieristico

Andrea Niccolini
  • a
  • a
  • a

Competenze avanzate dell'infermiere, evoluzione dell'assistenza alla persona, crescita professionale responsabilità del coordinatore: è il tema del seminario che si è svolto nella sala conferenze della Galleria Nazionale dell'Umbria. Il seminario, che è stato coordinato da Stefano Venturini,  presidente provinciale del Coordinamento nazionale caposala-coordinatori, ha visto la partecipazione di oltre cento rappresentanti delle professioni sanitarie. I lavori sono stati aperti da una relazione del sindaco di Perugia Wladimiro Boccali, che ha voluto sottolineare la scelta della sede di un convegno di professionisti della salute in una sede istituzionale ricca di cultura e d'arte. ”Anche l'assistenza ai cittadini con problemi di salute deve considerarsi un percorso di competenza professionale e di attitudine, la sanità della nostra regione viene considerata unanimemente una eccellenza, ma per restare a certi livelli, con le risorse che in sanità sono già diminuite in maniera consistente, è necessario un cambio culturale dei cittadini: per fare un esempio, i pazienti anziani affetti da patologie gravi vengono ricoverati dai familiari al S. Maria della Misericordia negli ultimi giorni di vita. Occorre capire se come istituzione dobbiamo implementare strutture sanitarie preposte per accrescere le eccellenze. L'intervento del direttore generale dell'Azienda Ospedaliera di Perugia Walter Orlandi si è soffermato sulla integrazione tra medici ed personale infermieristico: ”Non esiste competizione perché gli ambiti sono ampiamente delineati, e la sinergia, sempre in movimento e migliorabile, va a tutto vantaggio del cittadino".