Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Livorno, cadavere ritrovato in un sacco a pelo, fermata la nuora della vittima

Mauro Barzagna
  • a
  • a
  • a

Svolta nelle indagini a poco più di cinque mesi dal ritrovamento del corpo di Maria Simonetta Gaggioli, trovato cadavere in un sacco a pelo abbandonato sul ciglio dell'Aurelia vecchia a Riotorto, tra Venturina e Piombino, in provincia di Livorno. A essere sottoposta a fermo con l'accusa di omicidio e occultamento di cadavere da parte dei carabinieri del comando provinciale di Livorno è stata la nuora, Adriana Rocha Gomez, brasiliana di 32 anni, indagata da diverso tempo insieme al compagno Filippo Andreani, 47 anni, figlio della vittima. Il cadavere, in avanzato stato di decomposizione, fu rinvenuto casualmente la mattina dello scorso 3 agosto da un passante.